Presentato il libro "Le stagioni della Selva"

La sala convegni dell'Hotel Sierra Silvana ha ospitato la presentazione del volume "Le stagioni della Selva" curato dall'Associazione Pro selva per celebrare i 25 anni di attività del sodalizio.
Il volume, pubblicato da Maraeditrice, anche nel formato (23x23 cm) è una sorta di catalogo d'arte che, prendendo spunto dalla pubblicazione ventennale dei calendarietti dell'Assocaizione, ha articolato in stagioni i vari aspetti della collina fasanese, dall'architettura all'ambiente, dalla natura alla società e all'arte, senza tralasciare i progetti per il futro della Selva.
Assente per motivi di salute il relatore, Antonello Valentini, gornalista, a presentare il libro ha provveduto Maria De Mola, una delle curatrici dell'opera insieme ad Angela Gasparro e Rosanna Petruzzi, dialogando con gli ospiti della serata: Il sen. Nicola Latorre, il cons. regionale Fabiano Amati, e l'assessore alla cultura Annarita Angelini.
Numeroso il pubblico presente che ha apprezzato oltre ai contenuti del volume, anche la parte musicale e letteraria che ha introdotto e accompagnato la presentazione.
Il volume è disponibile nelle librerie al costo di € 25,00 e può essere richiesto anche all'Associaizone Pro Selva tel. 333.5930849
 

Presentazione de libro "Le stagioni della Selva"

Si svolgerà venerdì 15 luglio a Selva di Fasano, presso il gazebo dell’Hotel Sierra Silvana, con inizio alle ore 19,00, la presentazione del volume “Le Stagioni della Selva – tra memoria e realtà”, edito dall’Associazione Pro Selva.

Il sodalizio, presenterà l’opera  che, raccogliendo il contenuto dei calendarietti pubblicati dal sodalizio negli ultimi 20 anni, descrive la collina fasanese e ne racconta le peculiarità ambientali, naturalistiche, architet-toniche e sociali.

Si tratta di un’opera che ha coinvolto nella realizzazione molti soci, tra autori di testi, redattori, fotografi, ecc. e  che testimonia l’impegno ultraventicinquennale della Pro Selva nella tutela, valorizzazione e promozione della collina fasanese.

Il libro, formato 23x23 cm interamente a colori, in circa 250 pagine ritrae la Selva tra i ricordi di chi l’ha vissuta e l’attuale realtà.

Il volume sarà presentato venerdì 15 luglio alle ore 19,00 presso il gazebo dell’Hotel Sierra Silvana a Selva di Fasano, dal giornalista RAI e di Repubblica Antonello Valentini, mentre interverranno alla cerimonia di presentazione il sen. Nicola Latorre, il cons regionale Fabiano Amati e il sindaco di Fasano Francesco Zaccaria.

Come di consueto l’iniziativa è ad ingresso libero e gratuito.

 

Programma Selvaestate 2016

Questo il programma Selvaestate 2016 della Pro Selva
Allegati:
Scarica questo file (Selvaestate 2016.pdf)Selvaestate 2016.pdf[ ]
 

Selvaromatica in viale Toledo

SELVAROMATICA IN VIALE TOLEDO

Piante officinali e fragranze mediterranee in vendita per abbellire i giardini e raccogliere fondi per il recupero della Rotonda di Marianna la Varra

Domenica 26 giugno, a partire dalle ore 9,00 in viale Toledo, nei pressi del Barrino, sarà allestita una bancarella per la vendita di piante aromatiche ed essenze officinali.

 

L’iniziativa è dell’Associazione Pro Selva che con questa iniziativa apre ufficialmente il calendario estivo 2016. Per l’occasione i soci del sodalizio presieduto da Rosanna Petruzzi Lozupone distribuiranno il programma con il calendario completo delle manifestazioni di questa estate.

 

Le piante aromatiche e quelle medicinali contengono sostanze gradevoli al gusto e all’olfatto e sono usate in cucina per insaporire i cibi. Queste essenze, in determinate dosi, possono essere anche curative.

 

Presso il mercatino silvano si potranno acquistare piantine di basilico, prezzemolo, rosmarino, origano, salvia, lavanda, ecc. che, oltre ad adornare e trasformare  un angolo del proprio giardino in prezioso alleato della cucina, contribuiranno al recupero della Rotonda di Marianna La Varra.

Infatti il ricavato della vendita sarà interamente devoluto a questo progetto che la Pro Selva ha elaborato e che è finalizzato al pieno recupero fruizionale dell’affaccio panoramico silvano attualmente in degrado.

 

Con le iniziative messe in cantiere nei mesi scorsi e con la collaborazione del Comune di Fasano si è provveduto alla messa in sicurezza  degli alberi  presenti sulla rotonda, mentre è stato ripristinato il muretto a secco danneggiato e rovinato in alcuni punti. E’ stato effettuato lo sfalcio delle erbe infestanti anche nella zona antistante la rotonda sita alla conclusione della strada comunale delle Giritoie, mentre la Tradeco ha provveduto a installare alcuni contenitori per la raccolta differenziata dei rifiuti. La Rotonda, una volta recuperata potrà tornare ad essere meta di passeggiate per consentire di godere di una visuale panoramica che da va dalla marina di  Monopoli ai colli di Ostuni, passando per la pianura degli ulivi millenari.

 

Meraviglioso – vita e amori di Mister Volare

Presentazione del libro e reading musicale domenica 24 luglio alle ore 19,00

“Meraviglioso – vita e amori di Mister Volare”

Presso la sede dell’Associazione Pro Selva in Viale Toledo n. 35

“Meraviglioso” è il titolo del libro di Fulvio Frezza (ed. Florestano), nonché del reading musicale che si svolgerà domenica prossima, 24 luglio alle ore 19,00 presso Villa Cicolella, sede dell’Associazione Pro Selva a in viale Toledo n. 35.

L’iniziativa  è promossa dal presidio del Libro di Fasano e dal gruppo  di lettura ”Voltapagina”, col patrocinio del Comune di Fasano e la collaborazione dell’Associazione Pro Selva.

Meraviglioso di Fulvio Frezza (Edizioni Florestano, pp. 76, euro 10) è un viaggio che attraversa la biografia e la genesi di dodici tra i più grandi successi di Domenico Modugno, per mezzo di altrettanti racconti .

Nei dodici racconti dedicati ad altrettanti brani di Domenico Modugno, l’autore fa parlare il protagonista in prima persona, intervallando le sue parole con i versi della canzone oggetto del racconto. Si comincia proprio con il brano che dà il titolo al libro, Meraviglioso, per poi passare a Musciu Niuru, uno dei brani che ha la sua genesi nella giovinezza vissuta a San Pietro Vernotico. Nei racconti successivi Frezza/Modugno indugia sulla passione per le donne (La donna riccia), sul rapporto con il padre (Vecchio frack), sulle censure ai suoi testi (Resta cu mme), sulle occasioni perdute (Piove), sull’ispirazione musicale (Ma come hai fatto), sulla storia d’amore con sua moglie (Il Maestro di violino). E ancora la passione per il teatro e il cinema attraverso la rilettura di Che cosa sono le nuvole, La lontananza, La canzone di Cyrano. Per concludere con il brano di maggior successo, raccontato verso per verso: Nel blu dipinto di blu, o, come la chiamano tutti, Volare.

Nell’incontro di domenica prossima a Selva di Fasano sarà proprio l’autore a prestare la voce recitante, accompagnato alla chitarra da Domenico Mezzina.

 
Altri articoli...