Progettare il futuro della Selva

Un convegno/tavola rotonda per progettare il futuro della collina di Fasano

ARIA DI FUTURO A SELVA?

Hotel Sierra Silvana domenica 4 dicembre alle ore 15,30

 

Chiusa la pagina su "chi eravamo" con la pubblicazione del libro "La Selva in Bianco e nero - percorsi di memoria", per la Pro Selva è ora di sollecitare tutti a progettare il futuro della collina di Fasano.

Come dovrà essere la selva del nuvo millennio?

Sarà ancora un polo di attrazione turistica e cultuale o dovrà essere ripensata come una zona residenziale e non più soltanto località di dimora estiva? Come tutelare e valorizzare le bellezze ambientali ed architettoniche? E, soprattutto, quali i problemi e i disagi che oggi si lamentano il cui superamento è propedeutico ad ogni progetto futuro?

Per discutere di tutto ciò la Pro Selva ha promosso un convegno/tavola rotonda intitolato "Aria di futuro a Selva?" in programma per domenica 4 dicembre presso l'Hotel Sierra Silvana con inizio alle ore 15,30.

Il convegno, organizzato con spirito di cittadinanza attiva, intende mettere a confronto tutti gli attori silvani: parrocchia, amministratori, tecnici, residenti, villeggianti, operatori turistici e culturali, associazioni, commercianti e  giornalisti. Le indicazioni che emergeranno costituiranno una traccia importante per gli amministratori al fine di progettare la Selva del futuro.

Questo il programma:

Ore 15,30: Apertura lavori

Ore 15,45 Presentazione del convegno - Ins. Rosanna Petruzzi Presidente associazione Pro Selva

Ore 15,55: Intervento del moderatore don Gino Copertino - parroco della Selva di Fasano

Ore 16,00 Relazione su "Potenzialità turistiche, marketing e cultura” - dott.  Carlo Samuelli

Ore 16,20 intervento del sen. Nicola Latorre

Ore 16,30  intervento dell'assessore regionale avv. Fabiano Amati

ore 16,40 Intervento del Cons. Provinciale e assessore comunale al turismo Bebè Anglani

ore 16,50 Intervento del sindaco di Fasano dott. Pasquale Di Bari

ore 17,00 Interventi liberi e dibattito

Ore 19,00 chiusura dei lavori