La Pro Selva alla scoperta del Salento: Tricase

 

L’ultima escursione dell’associazione Pro Selva è stata in Salento a Tricase, alla scoperta di questo angolo di Puglia nel capo del tacco d’Italia. Domenica 21 aprile un folto gruppo di soci ed amici si è recato in questo angolo di Puglia per scoprine caratteristiche e peculiarità. Grazie alla presenza di una guida esperta del luogo, abbiamo visitato  nella frazione di Depressa, il Castello dei Winspeare, accolti dalla padrona di casa, che ha fatto visitare gli ambienti esterni ed il piano terra della storica residenza della famiglia salentina di origini inglesi. Suggestivo lo splendido giardino fiorito e il cortile ricco di decorazioni  e sculture in pietra leccese.

Poi alla scoperta di Tricase Città, del Palazzo Gallone con le scuderie affrescate, le prigioni , i saloni e gli ambienti recuperati a scopi culturali,  della splendida chiesa dei domenicani ricca si stucchi, altari e statue che la rendono unica ed affascinante (in questa chiesa don Tonino Bello fu ordinato vescovo) e della piazza Pisanelli, cuore della cittadina.

Pranzo immersi nella natura dell’Agriturismo degli ulivi con piatti tipici della cucina salentina (buonissimi) con lo sfondo delle Serre, le colline della zona che separano il mar Adriatico dallo Jonio e a immergerci nei colori del mare cristallino di Tricase Porto, in uno dei tratti più belli e suggestivi della litoranea che porta a Santa Maria di Leuca. Prima del rientro un passaggio per ammirare la maestosa quercia vallonea, esemplare vegetale gigantesco (chiamata dei cento cavalieri perché alla sua ombra sostò un intero esercito) di una specie che cresce solo qui in Italia ed è invece diffusa sull’altra sponda dell’Adriatico.

Le foto dell'escursione al sito: https://www.facebook.com/media/set/?set=a.382528675195552.1073741825.100003152678424&type=1