Celebrata la festa dell'Addolorata a Coppolicchio


Rivive la Festa di Coppolicchio

Dopo qualche anno di assenza, è tornata la festa della contrada silvana in onore della Vergine Addolorata

di MADIA MARZOLLA

La festa in onore della Madonna Addolorata si è aperta con una piccola processione (in Viale dei Pini e Viale San Donato) al termine della quale è stata deposta l’icona della Vergine nella piccola edicola. Di seguito la recita del S. Rosario e la S. Messa officiata da Don Gino Copertino.

Dopo la celebrazione la presidente dell’Associazione Pro Selva, Rosanna Petruzzi ha scoperto la tabella che riporta le parole di Orazio FerraraDove gruppi di casette rotonde in pietra a secco sormontate da coni bianchi sparsi in una immensa ondulata distesa di verde su di un altopiano; dove spira sempre uguale uno zeffiro, un’aria mite, che porta al mare soavi e tiepidi profumi di salsedine misti alla resina dei pini; dove in una calda notte d’estate dalle giritoie puoi ammirare una scintillante teoria di luci in una vasta pianura di ulivi; dove godi di un panorama, suggestivo come un miraggio…è Selva di Fasano".

La festa di Coppolicchio è emblema dell’amore per il territorio che i volontari hanno dimostrato facendo rivivere questa tradizione altrimenti perduta.

 

Coppolicchio

 

Articolo tratto da www.fasanolive.com del 20 agosto 2016